Eco
Installazione

Un cubo aperto, due schermi ad angolo, una terza proiezione al suolo. Immagini di movimenti speculari, un uomo e una donna. I ruoli si invertono, i piani si sfalsano. Il limite spaziale e il limite dell'inconscio.

Il cubo aperto rimanda ad una lontananza oggettiva, ad una effettiva impossibilitá di un incontro reale tra l’uomo e la donna, a due solitudini che vivono ai bordi dello spazio e che si incontrano unicamente riflettendosi uno nello schermo dell’altro. Il dubbio nel non capire cosa sia riflesso e cosa no.
Cosa sia segno e cosa immagine.

Danza: Enzo Procopio e Maddalena Borasio
Video: Luca Scarzella e Francesco Lupi Timini
Musica: Michele Tadini
Riprese: Daniele Donati
Assistente riprese: Matteo Turrisi
Scenografia: Angelo Linzalata
Organizzazione: Dailia Sena
Fotografo: Federico Ambrosi
Trucco: Maria Cosentino
Istruttore arrampicata sportiva: Riccardo Castellani
Produzione: AGON, Stalkervideo, TILT 2006

REC 2006
Tempo e trasformazione nella musica e nelle arti contemporanee
ridotto del Teatro Valli - Sala Ottagonale
24-31 ottobre, Reggio Emilia

FESTA DEL TEATRO
Teatri aperti, 26-28 ottobre 2007, Milano

2006

Salva

Salva

TILT - sede legale via Buschi 1 - 20131 Milano - info@tiltdanzaeyoga.it - p.iva/c.f 12945350150